I partecipanti alla Conferenza dei presidenti di Swiss Orienteering ad Aarau sono stati informati della situazione e delle prospettive della federazione.

Durante 3 ore i partecipanti sono stati informati sull'evoluzione della situazione, in particolare per ciò che riguarda le finanze. Il deficit previsto per il 2014 di 84'000 franchi non dovrebbe peggiorare, e per il 2015 non si prevede che i 100'000 franchi siano superati.

Qualcosa si muove nell'ambito del concetto nazionale di finanziamento delle installazioni sportive (NASAK): Swiss Orienteering ha ottenuto che le cartine siano riconosciute come installazioni sportive e che le stesse possano essere finanziate, anche se ciò implicherà nuove regole di funzionamento e a livello diritti d'autore.

Qualche discussione sull'introduzione di una nuova categoria open per debuttanti: molti partecipanti preferirebbero veder nascere una categoria per i giovani ("juniori corto" per esempio).

Sotto il motto "Strategia e marketing" il presidente Jürg Hellmüller ha illustrato l'avanzamento del progetto "mouversi e orientarsi". Il progetto sarà lanciato in dicembre ad Arosa, dove esiste già un percorso fisso. Seguirà un analogo progetto a Berna. Tali attività dovranno essere coordinate con le federazioni regionali, hanno rilevato alcuni partecipanti.

Il progetto sarà presentato nel numero di dicembre dello Swiss Orienteering Magazine.   (NR)

pdfPowerpoint della conferenza 2014
RSS Feed